Per Veltroni Roma è la città più sicura d’Italia, ma il sindaco utilizza dati vecchi

11 05 2007

Per Veltroni Roma è la città più sicura d’Italia, ma il sindaco utilizza dati vecchi

Omicidi, furti, rapine, a Roma esistono due mondi paralleli. Quello ufficiale, che si ricava dalle denunce, e uno sommerso, formato da chi sceglie di non rivolgersi alle forze dell’ordine. Nella capitale il 78 per cento delle persone non denuncia i reati, secondo quanto emerge da una ricerca dell’Istituto di Psicologia della Sicurezza sugli abitanti di Pescara, Roma, Avezzano e Napoli, che ha preso come campione rappresentativo cittadini maggiorenni divisi per sesso, scolarità, professione, area di residenza. Ma Veltroni dice che «Roma non è in cima alle classifiche delle città più a rischio rapine e omicidi». Rilascia dichiarazioni con numeri alla mano. Quelli forniti dalla Banca dati di Eurostat che raccoglie i reati denunciati dalle forze dell’ordine alla magistratura nel 2004-2005 e contenuti nel rapporto sulla sicurezza dell’università di Trento e della Cattolica.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: